Black Friday, vendite in leggero calo per il Tech

Dalla fine del lockdown di marzo 2020 il mercato italiano della Tecnologia di consumo ha registrato trend positivi per molto mesi e, come già successo lo scorso anno, il forte anticipo delle promozioni ha condizionato le vendite del settore nella settimana del Black Friday. Rispetto allo scorso anno, però, dal 23 al 29 novembre il mercato del Tech ha registrato un risultato a valore leggermente negativo. Rispetto al 2019, le rilevazioni effettuate da GfK sul Panel Weekly mostrano infatti un trend pari al -2,9% a valore per le categorie più importanti, tra cui TV, PC, Smartphone, Tablet, Frigoriferi, Lavatrici, Aspirapolvere e Stampanti. Per questo perimetro di prodotti, è stato generato un controvalore pari a 464 milioni di euro, anche se il risultato del Black Friday 2020 va analizzato considerando le buone performance delle settimane precedenti.

Il trend delle settimane precedenti è positivo

Con l’anticipo delle promozioni le settimane precedenti il Black Friday 2020 hanno fatto registrare infatti crescite record. Mai come quest’anno molti retailer ed e-tailer hanno giocato d’anticipo, e le promozioni sono cominciate fin dall’inizio di novembre. Questo ha portato a un trend positivo nelle giornate antecedenti il Venerdì Nero. La settimana dal 16 al 22 novembre è cresciuta del +33,3% su base annua, la settimana dal 9 al 15 novembre è cresciuta del +28,5% e quella ancora precedente, dal 2 all’8 novembre, ha fatto registrare un +30,6%. Inoltre, rispetto al valore della settimana media riferita all’ultimo anno, la settimana del Black Friday 2020 ha comunque fatto registrare un incremento delle vendite del +142%.

Rasoi, dispositivi per l’igiene orale e core wearables i più venduti

Nella settimana del Black Friday 2020 i prodotti che hanno mostrato le crescite più importanti rispetto alla settimana precedente (Week 47) sono stati i Rasoi (+127%), i dispositivi per l’Igiene Orale (+118%) e i Core Wearables (+98%). Si conferma quindi un trend già emerso nei mesi scorsi: la crescita significativa delle vendite di tutti i dispositivi elettronici che aiutano le persone a gestire la salute, la bellezza e la cura della persona in casa. Sarà importante quindi continuare a monitorare la crescita dei prodotti tecnologici. Alla luce di alcuni fenomeni di shortage di prodotto che si stanno già verificando, soprattutto sui settori connessi allo smartworking e alla didattica a distanza, la crescita potrebbe quindi protrarsi anche a dicembre per gli acquisti di Natale.

Il peso dell’online è del 34,4% a valore

Le limitazioni alla circolazione delle persone in alcune aree del Paese e l’approccio sempre più omnichannel hanno abbracciato dagli italiani dall’inizio dell’emergenza Covid-19 hanno sicuramente contribuito alla crescita del canale online, che durante la settimana del Black Friday, è arrivato a pesare il 34,4% a valore di tutte le vendite di prodotti Tech. I comparti che hanno visto crescere di più la quota dell’online rispetto allo scorso anno sono stati il Piccolo Elettrodomestico, con un peso dell’online passato dal 42% al 55%, e le Telecomunicazioni, passato dal 20% al 34%.